Quattro gol in un tempo: non accadeva da agosto 2016. L’ultimo 5-2 al Novara, 6 anni fa

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – 45’ di sofferenza, poi gol a grappoli e tanti applausi. La Roma non guarisce del tutto dai suoi malanni ma spazza via il Benevento ottenendo 3 punti vitali che le consentono di scavalcare la Lazio in classifica e agganciare il 4° posto che vale “virtualmente” la partecipazione alla prossima Champions League. I giallorossi strappano il primo successo interno del 2018. Due vittorie di fila non si verificavano, in campionato, dal mese di novembre: 4-2 alla Fiorentina e 2-1 alla Lazio. Dal 20 agosto 2016 (in casa contro l’Udinese) Dzeko e soci non realizzavano 4 gol in un tempo.

LA “MANITA” MANCAVA DA MAGGIO – Cinque reti in 90’. Numeri persino sorprendenti per una squadra, la Roma, che aveva totalizzato lo stesso identico bottino nelle precedenti 7 gare ufficiali. 5 gol in una sola partita mancavano dal 20 maggio (trionfo per 5-3 sul campo del Chievo) e un successo per 5-2 non si verificava addirittura da 6 anni: 1° aprile 2012, avversario il Novara di Attilio Tesser, sempre all’Olimpico. Sono 27 i gol totali subiti in stagione, 21 su azione e 6 su palla inattiva (4 su rigore e 2 su sviluppi di corner). La Roma ha incassato una sola rete da fuori area da inizio anno: il provvisorio 1-0 di David Luiz a Stamford Bridge, lo scorso 18 ottobre in Champions League. Stephan El Shaarawy si conferma il giocatore più sostituito della rosa: 20 presenze dal 1’ e ben 14 volte richiamato in panchina da mister Di Francesco.

8 I GOL DI TESTA IN STAGIONE – Alla fiera del gol partecipano un po’ tutti. In primis Federico Fazio e Edin Dzeko, autori rispettivamente del 2° e del 14° centro stagionale. Il bosniaco sale a quota 11 in campionato, -3 dalla coppia juventina Dybala-Higuain (14). Più staccati gli altri bomber del torneo: Immobile (20), Icardi (18), Quagliarella (17) e Mertens (15). Sono in tutto 8, su 48 complessive, le reti di testa siglate dalla Roma da inizio anno. Cengiz Under si ripete dopo la gran giocata del Bentegodi e firma la sua prima doppietta in Italia. Grazie al genietto turco, la Roma è tornata a far male da fuori area: prima di Verona, ciò non accadeva dal guizzo letale di Nainggolan nel derby del 18 novembre. Infine, gloria per Gregoire Defrel, abile nel trasformare il 7° rigore concesso in stagione alla formazione capitolina. L’attaccante francese non esultava dal 28 maggio scorso, quando vestiva ancora la maglia del Sassuolo: tripletta sul campo del Torino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Pau Lopez esulta: “Vittoria, qualificazione e primo posto nel girone” – FOTO

0
Non esente da colpe sul gol dello Young Boys Pau Lopez che tutto sommato ha...

Roma-Young Boys 3-1, le pagelle dei quotidiani. Calafiori gol d’autore. Bene gli spagnoli

0
Pagine Romaniste - Vittoria e primo posto per la Roma. Obiettivo conquistato. I giallorossi dominano...

Giubileo senza Ponte dei Congressi

0
Il Tempo (F.Magliaro) - Il Ponte dei Congressi, opera che Berdini e Raggi hanno identificato...

Anche ieri i Friedkin in tribuna

0
Corriere dello Sport (J.Aliprandi) - I Friedkin sono completamente immersi nelle vicende della Roma, attenti...

Calafiori: “Sono nato per giocare al calcio”

0
Corriere dello Sport (G.Marota) - Riccardo Calafiori avrebbe voluto festeggiare il primo gol con la...

Roma, Calafiori fa il fenomeno

0
Corriere dello Sport (G.D'Ubaldo) - La Roma ha dimostrato di essere viva e ha cancellato...

I più letti

CLASSIFICA

# Squadra PG V P S GF Pts.
1 Milan 9 7 2 0 21 23
2 Inter Milan 9 5 3 1 23 18
3 Sassuolo 9 5 3 1 20 18
4 Juventus 9 4 5 0 18 17
5 SSC Napoli 9 6 0 3 20 17
6 Roma 9 5 2 2 19 17
7 Hellas Verona 9 4 3 2 12 15
8 Atalanta 9 4 2 3 18 14
9 Lazio 9 4 2 3 14 14
10 Bologna 9 4 0 5 14 12
11 Sampdoria 9 3 2 4 14 11
12 Cagliari 9 3 2 4 16 11
13 Udinese 9 3 1 5 10 10
14 Spezia 9 2 4 3 13 10
15 Benevento 9 3 1 5 12 10
16 Parma 9 2 3 4 10 9
17 Fiorentina 9 2 2 5 10 8
18 Torino 9 1 3 5 16 6
19 Genoa 9 1 2 6 8 5
20 Crotone 9 0 2 7 6 2