Corriere dello Sport – Roma Baby, mani sulla coppa

Aspettando il retour-match del 22 marzo, la Roma ipoteca la Coppa Italia: 2-1 allo Juventus Stadium, rigore di Viviani e incornata di Tallo deviata da Gouano, prima squadra tra l’altro – curiosità che inorgoglirà i giovani giallorossi – a vincere nel nuovo impianto bianconero, finora imbattuto. (…)

MODULO – Baroni modella il 4-2-3-1 con Chibsah e Appelt davanti alla difesa: l’unica punta è Padovan, preferito inizialmente a Libertazzi. Mancano gli infortunati Carfora e Ruggiero, sulla sinistra torna Liviero. Modulo speculare per De Rossi: ci sono Viviani e Piscitella, già battezzati in A, il primo a far diga con Verre, l’altro dietro Tallo, perno dell’attacco, con Ciciretti per l’indisponibile Ricci e Politano al posto di Lopez.

REAZIONE – Proprio i due gioielli lanciati da Luis Enrique infiammano l’avvio giallorosso: Piscitella minaccia Branescu, ma Appelt l’anticipa, poi Viviani trasforma il rigore che il brasiliano procura abbattendo Ciciretti. Un gol pesante, che la Juve fatica a metabolizzare: la reazione è racchiusa in un tiraccio di De Silvestro e in una punizione innocua di Beltrame, mentre la Roma s’impadronisce del campo e ricama gioco. E’ un gioco piacevole e redditizio: Branescu disinnesca Piscitella, ma deve arrendersi a Tallo che corregge un angolo di Viviani e lo buca con la complicità di Gouano. La Juve, tramortita, si scuote attorno alla mezz’ora: guadagna metri e coraggio, trascinata da Appelt e De Silvestro, e minaccia Pigliacelli con Spinazzola (sinistro parato), Padovan (incornata fuori d’un soffio, destro imperfetto), De Silvestro (diagonale respinto). (…)

MIRACOLO – La pressione bianconera aumenta in avvio di ripresa, finché Libertazzi non scova il varco pochi secondi dopo aver lasciato la panchina, raccogliendo un lancio profondo di Spinazzola. E’ il secondo innesto bianconero dopo Margiotta, mentre De Rossi chiede freschezza a Frediani e Cittadino. Il gol carica la Juve, ma la Roma non si disunisce. Controlla, e appena può si distende. Nel recupero occasionissima di Libertazzi, ma Pigliacelli fa il miracolo.

Corriere dello Sport – Antonio Barillà

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A