Primavera, campionato a rischio stop: oggi la decisione

Il Coronavirus rischia di complicare anche la stagione dei calciatori più giovani

di Redazione

Il Tempo (E. Zotti) – Il Coronavirus rischia di complicare anche la stagione dei calciatori più giovani. Il campionato Primavera trema all’idea di una sospensione che con il passare delle ore rischia di diventare sempre più probabile. Che la situazione fosse critica si era capito già durante l’ultimo turno: sei partite delle otto in programma erano state rinviate a causa dei troppi contagi da Covid-19 emersi nelle rose di gran parte delle squadre. Le uniche partite disputate erano state Fiorentina-Lazio e Roma-Juventus, ma la situazione rischia di peggiorare. I giallorossi allenati da Alberto De Rossi infatti non scenderanno in campo sabato mattina: la gara in programma a Ferrara contro la Spal è stata rinviata a causa di un giocatore positivo tra le fila dei padroni di casa. La notizia – che verrà ufficializzata oggi – rappresenta una vera e propria beffa per la Roma che ha inanellato sei vittorie consecutive e avrebbe volentieri continuato a macinare punti. Ma ad essere a rischio è il proseguimento dell’intero campionato almeno per il prossimo mese. Da giorni infatti i club stanno discutendo se congelare momentaneamente la competizione in attesa di un miglioramento della situazione. A spingere per uno stop sono soprattutto le squadre ‘piccole’ che faticano a rispettare il rigido protocollo sanitario stabilito ad inizio stagione. Questa mattina intanto si deciderà se rinviare o meno l’intero turno di campionato, ma le sensazioni non sono incoraggianti. Ieri infatti la Lega B, dopo aver constatato l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria nazionale, ha sospeso il campionato Primavera 2 fino al 3 dicembre.