Il Tornatora

Piano Fonseca, sta nascendo la nuova Roma

di Redazione

Paulo Fonseca arriverà la prossima settimana nella Capitale e verrà presentato prima della partenza per Pinzolo. Il portoghese sta già studiando la squadra che dovrà guidare insieme a Petrachi, Fienga e De Sanctis (che nella prossima stagione sarà promosso nel settore tecnico e non sarà più team manager). Il tecnico è consapevole che bisognerà intervenire in tutti i reparti, a cominciare dal portiere, che lui stesso ha individuato in Pau Lopez del Betis Siviglia. Giovane, ha esperienza e una clausola rescissoria da 30 milioni, ma nell’affare potrebbe entrare anche Sanabria, quest’anno in prestito al Genoa, con il 50% della futura vendita detenuta dalla Roma. Con Manolas in partenza ci vorrebbe almeno un difensore centrale, tra i nomi che piacciono a Fonseca c’è Lyanco del Torino, che nei mesi scorsi ha giocato a Bologna, mentre è monitorato anche Bonifazi, quest’anno alla Spal e appena riscattato dal Toro. Per la difesa un pallino del nuovo allenatore è Ismaily, il giocatore che più di qualsiasi altro vorrebbe portare dallo Shakthar Donetsk. A centrocampo, il portoghese è convinto che la Roma ha due nomi di grande qualità, Pellegrini e Zaniolo, che ha chiesto espressamente a Petrachi di non cedere. Il primo sarà il regista della squadra, mentre di Zaniolo apprezza la duttilità, con la possibilità di continuare a fare l’esterno all’occorrenza. Il nuovo allenatore punta sul possesso palla e vuole giocatori tecnici. Diawara potrebbe completare il reparto insieme a Cristante. Fonseca poi vorrebbe un centravanti forte fisicamente, che faccia salire la squadra. Per il momento vuole parlare con Schick per capire se il giovane attaccante ha voglia di rimettersi in gioco. Lo scrive il Corriere dello Sport.