Perrotta più Pi­zarro, uguale il vecchio che avanza. Nel derby dovreb­bero tornare a giocare in­sieme, prima del derby hanno parlato ai microfoni di Sky. Si­mone Per­rotta si è detto ottimi­sta sul pro­getto Roma: “Si respira una sensa­zione di no­vità, sono cambiate tantissime cose in poco tempo: proprietà, allenatore, giocatori. Però mi pare che si voglia co­struire qualcosa di impor­tante”. Su Luis Enrique, che contro l’Inter lo ha uti­lizzato come esterno a tut­ta fascia, ha spiegato: “E’ un allenatore molto bravo. Ha bisogno di tempo e dei giocatori giusti per mette­re in pratica il suo sistema di gioco. E’ un tecnico che sposa in pieno il program­ma della nuova Roma”.

PEK – (…) E’ soddisfat­to di Luis Enrique e della sua posizione all’interno della squadra, anche se fi­no al derby ha giocato due partite da titolare per un totale di soli 125 minuti: “Mi sento in un buon mo­mento, mi piace la Roma e mi piace Luis Enrique. E’ un’ottima persona e un grande inno­vatore”. Contro l’Atalanta ha esultato come ai bei tempi dopo il gol del 3- 1: “E’ stata una festa libera­toria che ha chiuso un pe­riodo difficile iniziato lo scorso anno, quando ero andato in Cile”. (…)
CORRIERE DELLO SPORT – R. MAIDA