Il Tornatora

Pellegrini: “Sono cresciuto qui e tornare a Trigoria da giocatore è il sogno di ogni bambino. Il mio ruolo preferito è la mezzala”

di Redazione

Lorenzo Pellegrini, centrocampista della Roma, è stato intervistato da Roma TV dopo l’ufficialità del suo ritorno in giallorosso. Queste le sue parole:

Emozione grande, sono cresciuto qui e tornare a Trigoria da giocatore è il sogno di ogni bambino. Bisogna imparare a mettere da parte i sentimenti, adesso è arrivato il momento di dare tutto per questa maglia e sono sicuro che non deluderò nessuno. E’ il coronamento di un percorso fatto in due anni al Sassuolo, una società che ci tengo a ringraziare. Tutti mi hanno permesso di crescere a livello calcistico e umano“.

Il Sassuolo ha un valore affettivo per me, ci sono cresciuto questi due anni e lo porterò sempre nel cuore. Di Francesco ha le idee chiare, in due anni mi ha fatto giocare e mi ha fatto migliorare, trasmettendomi la sua mentalità di non accontentarsi mai e cercare sempre di fare qualcosa in più. Questo è essenziale per un giocatore che vuole esprimersi a grandi livelli“.

L’under 21 è una famiglia, ho un rapporto speciale con tutti i compagni dell’under 21, il rammarico per non essere arrivati in fondo è ancora più grande. Vincere con loro sarebbe stato ancora più bello“.

Da piccolo giocavo da attaccante, segnavo sempre perché ero più alto di tutti. Il centrocampista è il mio ruolo, mi piace molto, sei nel vivo del gioco e tocchi tanti palloni. Il mio ruolo preferito è la mezzala, quest’anno giocherò con campioni e ruberò da loro per completarmi e diventare un giocatore ancora più completo e pronto per situazioni di livello. Il miglioramento non finisce nemmeno a 35 anni, ce lo fanno vedere anche i più grandi giocatori italiani“.

Ho sempre visto De Rossi come un punto di riferimento, non mi ispiro a lui a livello calcistico ma a livello di persona, mi è sempre piaciuto molto. Conoscendolo ha confermato tutte queste cose. Sono tornato, non vedevo l’ora. Adesso cerchiamo di fare un grande campionato e migliorarci sempre, io prima di tutti e ci toglieremo qualche soddisfazione importante“.

Queste le sue parole su Facebook: “Oggi sono tornato a casa, non stavo nella pelle… sapete di cosa parlo. In questo giorno così importante per me non posso fare a meno di ringraziare tutto il Sassuolo e soprattutto i tifosi per quello che mi hanno dato in questi due anni meravigliosi. Se oggi posso riabbracciare la maglia giallorossa, il merito è anche il vostro. Volevo infine ringraziare anche tutti i tifosi della Roma, che in questi due anni non si sono mai dimenticati di me, come io non ho mai dimenticato loro! Grazie a tutti e.. #ForzaRoma ! 💛❤️“.