Corriere dello Sport (D.Palliggiano) – Non capita tutti i giorni di far parte di una filastrocca. Per più di metà della sua vita Joaquin Peirò c’ha convissuto e con immenso piacere. Suo e di tutto il popolo interista. Sarti, Burgnich, Facchetti e così via, un mantra da ripetere e ripetere per generazioni di interisti, ma non solo. Il numero 9 se n’è andato ieri, aveva 84 anni ed era malato da tempo. Alla Roma vinse una coppa Italia nel ’69. Particolare un suo gol all’Inter nella rimonta al Liverpool dove Lowren, portiere dei Reds, lo anticipò in uscita bassa. Poi, ingenuamente si mise a palleggiare con le mani: una, due volte (all’epoca si poteva ancora fare) e prima della terza, da dietro, il levriero madrileno gli rubò il pallone per poi depositarlo in rete di destro.