Il Tornatora

Parla Maran, un Cagliari da trasferta: «Serve testa e anche cuore»

di Redazione

La teste e il cuore, Maran non si nasconde. Ventidue convocati, a casa Klavan, Lykogiannis e Pinna, con Oliva recuperato in extremis, il tecnico rossoblù si porta avanti col lavoro: «Il doppio trequartista? Abbiamo provato diverse soluzioni, siamo pronti a cambiare a seconda del copione tattico della partita. Sì, mi piace partire con due attaccanti ma le dinamiche delle gare possono portare ad usare altri moduli». Tra i predestinati il rientrante Nainggolan. Con Cigarini in regia, il Ninja dovrebbe piazzarsi dietro le punte. Ma Castro è in pole: l’argentino è pronto a dare la sterzata giusta a match aperto. Sui giallorossi poche storie: «Sono molto diversi da quelli allenati da Ranieri. Non abbiamo scordato la sconfitta dell’anno scorso. Venivamo da una rincorsa che ci aveva permesso di blindare la salvezza». Lo riporta La Gazzetta dello Sport.