Il Tornatora

Pallotta convoca Baldini e lascia a casa Totti: il futuro riparte da Boston

di Redazione

Il futuro della Roma si decide a Boston, negli Usa. Summit tra il presidente Pallotta, il consigliere Baldini e il ds Massara: sul piatto la costruzione della squadra della prossima stagione. Squadra intesa non soltanto a livello di calciatori ma anche di struttura operativa che dovrà occuparsi della gestione tecnica. Insieme a loro, ci sarà anche il direttore commerciale Calvo che relazionerà il presidente della sua area di competenza. Rimangono a casa l’ad Fienga, il vicepresidente esecutivo Baldissoni e soprattutto Totti. La sua assenza invece stona a fronte della presenza del consigliere del presidente. Totti attende, rispettoso del volere della proprietà. Vuole prima capire cosa accadrà. Lo scenario più vicino a materializzarsi a breve è quello che porta all’arrivo di Campos, affiancato da Massara, a cui verrà chiesto di restare. Lo scrive Il Messaggero.