Corriere dello Sport (R.Maida) – Il trasferimento imminente di Niang allo Spartak Mosca apre una porticina per Quincy Promes, uno degli attaccanti preferiti di Monchi. Ma da Trigoria sussurrano che l’operazione non è fattibile: il giocatore della nazionale olandese, ambidestro e molto prolifico anche in questo inizio di stagione, costa almeno 25 milioni. Ma come, si potrebbe obiettare: se la Roma ne aveva stanziati 35 per Mahrez, perché dovrebbe spaventarsi davanti al bonifico da intestare allo Spartak? Per una valutazione tecnica. Monchi non ritiene che la richiesta per Promes sia congrua rispetto al livello del calciatore.

CONTATTI – E così, mentre sullo juventino Cuadrado tutto tace e nessuna trattativa è stata finora impostata, la Roma continua a pensare a Munir El Haddadi, stellina del Barcellona. Ieri, con l’attentato che ha sconvolto la Catalogna, non era certo il giorno giusto per parlare di mercato da quelle parti ma Munir, escluso dai convocati per il Clasico contro il Madrid, spinge per andare via. Dopo una stagione in prestito al Valencia, a 22 anni, il ragazzo pensa di meritare un’occasione per diventare grande. E da Monchi, che lo avrebbe voluto già al Siviglia, si sente sufficientemente gratificato. Resta da vedere se il Barcellona sarà pronto a trattarne la cessione definitiva: la prima offerta da 15 milioni non è stata accettata. Munir è abituato a scelte coraggiose: dopo aver giocato in tutte le nazionali giovanili spagnole, e debuttato con la Roja dei grandi in un’amichevole contro la Macedonia del 2014, ha sfruttato la doppia cittadinanza per rappresentare il Marocco, dove avrebbe ricevuto più considerazione.

PIANO B – Munir è in lizza, insomma. Ma in questo momento di stallo, determinato dal no del Leicester per Mahrez, a Trigoria stanno riflettendo con attenzione. Con Defrel sempre più a suo agio nel ruolo di esterno destro e con il giovane Tumminello che piace molto a Di Francesco (ieri hanno segnato tutti e due nel test infrasettimanale contro la Primavera), la Roma comprerà un attaccante esterno solo se riterrà che ne valga la pena. Un rinforzo preso tanto per fare numero non serve. Non a caso Tumminello, che ha la coda fuori da Trigoria di dirigenti pronti a dargli una possibilità, è stato fermato a Roma e verrà convocato per Bergamo: andrà in panchina come possibile opzione per la ripresa.

CARRELLATA – Chi sono i nomi di attaccanti ancora in corsa per la Roma? Detto di Munir e di Cuadrado, che Di Francesco riabbraccerebbe volentieri dopo il breve periodo insieme al Lecce, spiegata la situazione di Promes, ogni tentativo di Monchi per le prime scelte è andato a vuoto: per Lucas Vasquez, ad esempio, che il Real Madrid non vuole cedere. A maggior ragione adesso, dopo la maxi squalifica di Cristiano Ronaldo. Domenico Berardi non è mai stato cercato, e comunque il Sassuolo non ne discute neppure la cessione per meno di 40 milioni. L’ultima possibilità, salvo nomi a sorpresa, sarebbe quello 0,1 per cento che Monchi si è tenuto come risorsa finale: riguarda Riyad Mahrez che per un paio di giorni è uscito dal centro dell’attenzione ma non dai pensieri della Roma. Magari sarà lui il colpo di scena di fine mercato.