Giampiero Pocetta, agente di Lorenzo Pellegrini e Gregoire Defrel rispettivamente centrocampista e attaccante del Sassuolo, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Juventus.eu. Il procuratore ha parlato del futuro dei suoi assistiti. Queste le sue parole:

Pocetta, è vero che la Juventus l’ha contattata per Pellegrini o smentisce la cosa?
Smentisco. Non è assolutamente vero, nessuno della Juventus ha preso contatti con il sottoscritto per Pellegrini”.

Chi vuole il calciatore deve passare prima dalla Roma?
No, tra il Sassuolo e il club giallorosso c’è un gentlemen’s agreement. Sarà Pellegrini, nel caso in cui ci fosse l’opportunità e dovesse lasciare il Sassuolo, a scegliere la sua prossima destinazione”.

Pellegrini tornerebbe volentieri alla Roma, visto che ha mosso lì i suoi primi passi?
Non dia queste cose per scontato. Nel calcio ormai non si sa mai e può succedere di tutto. Lorenzo si trova benissimo al Sassuolo, sta lavorando bene, si trova in una società seria che lo sta facendo crescere. Per ora non pensiamo al mercato, ma credo sia normale che considerate le sue grandi doti ci siano tanti club italiani ed europei che si siano interessati a lui”.

Si può sapere quali sono questi club europei?
Guardi, non mi piace fare la lista della spesa, posso dirle però che Pellegrini piace ai top club in Italia e in Europa. Stiamo parlando di un vero e proprio crack che si sta mettendo in mostra con delle prestazioni sopra la media…se paragonato ad altri nomi che circolano in questo momento nel mercato mi viene da dire che Lorenzo è molto meglio”.

Fino a giugno comunque non si muove dal Sassuolo?
Il nostro intento è quello di restare al Sassuolo e credo che sia anche quello del club. Ripeto, ad oggi non pensiamo al mercato estivo”.

Defrel ha tanto mercato, lascerà il Sassuolo a gennaio?
Guardi, vale lo stesso discorso fatto con Pellegrini. Il Sassuolo è una società seria, con cui non ci sono problemi di dialogo. Con loro ci si può tranquillamente sedere ad una tavolo e parlare sia per quanto riguarda la permanenza che un eventuale cessione, nella massima trasparenza e serenità”.