Davide Torchia, agente di Daniele Rugani, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni del sito calciomercato.it. Il difensore della Juventus in questa sessione di calciomercato estivo è stato molto vicino alla Roma e il suo procuratore ha rivelato il motivo del mancato trasferimento in giallorosso. Queste le sue parole:

Non è un segreto: la squadra con cui siamo stati più vicini è la Roma. C’erano altre soluzioni, anche all’estero. La Roma, non per questioni tecniche ma per altro dove non entro nel merito, non è andata poi avanti. E’ questa tutta la verità. La Juventus però ha sempre avuto fiducia nel ragazzo e sarebbe stato un trasferimento non a cuor leggero. Alla fine credo che alla Juve siano rimasti contenti che sia finita così, al netto ovviamente dell’infortunio di Chiellini che non vorremmo mai augurare a nessuno. Rugani ha giocato una media del 40% delle partite della Juve, solo sette giocatori superano il 50% l’anno. E l’ha fatto quattro anni fa arrivando a 21anni a Torino e dove ha trovato Chiellini, Bonucci e Barzagli, ovvero tre tra i più forti difensori d’Europa. Perciò, anche adesso con Sarri in panchina, accetterà la stessa concorrenza“.