La moda del Made in Italy

di Redazione

È un copione che si ripete. Se da una parte l’arrivo di Cristiano Ronaldo attira nuovi campioni come Ramsey e Godin, dall’altra la Serie A continua ad essere aggredita dalle big straniere. E mai come quest’anno la lista delle potenziali prede è destinata ad allungarsi. Due gli elenchi nei cassetti delle grandi d’Europa. Il primo formato da giovani talenti: Barella, Lorenzo Pellegrini e Romagnoli. Il secondo da calciatori affermati, ancora più appetibili per gli ingaggi non di prima fascia: Skriniar, Manolas, Allan, Icardi, Milenkovic, Dybala, Higuain e Milinkovic-Savic. Come riporta Il Messaggero, Barella e Pellegrini restano sicuramente i più apprezzati dai club di Premier e dal Psg. Il nome del romano classe ’96 circola da diversi anni negli ambienti di calciomercato internazionale, con Chelsea, Arsenal, United posizionate in prima fila. D’altronde la clausola da 30 milioni fa gola un po’ a tutti. La sua priorità però non cambia: indossare a lungo la maglia della Roma. Anche lo stipendio netto di Manolas da 3 milioni esercita una grande attrattiva sulle big. Il difensore della Roma infatti è in cima alla lista dei desideri dello United. Il ds Monchi dovrà fare uno sforzo fino a circa 5 milioni per provare ad alzare o eliminare la clausola da 36 milioni presente nel contratto del greco.