Ricky Massara, ex direttore sportivo della Roma, è stato intervistato durante il post partita di Roma-Lazio 1-3. Queste le sue parole:

MASSARA A SKY

Come gestite la sconfitta?
Come abbiamo già fatto, siamo caduti poche volte ma siamo sempre ripartiti bene. Dobbiamo concentrarci sulle ultime 4 partite, c’è un secondo posto da contendere, è l’obiettivo da conservare.

Cosa non ha funzionato?
Eravamo partiti bene, poi sulla prima ripartenza la Lazio ha trovato un bel gol e questo ci ha fatto sbandare. Nel secondo tempo abbiamo avuto un’occasione parata e sulla ripartenza successiva un autogol ha premiato la Lazio. Poi l’entusiasmo li ha caricati e abbiamo fatto fatica a ritrovare equilibri, c’è amarezza ma siamo consapevoli di dover ripartire subito per conquistare il secondo posto.

Siete stanchi?
Intanto vorrei dire che anche oggi Rudiger era molto amareggiato per i cori razzisti che abbiamo dovuto sopportare, è un peccato che si deve assistere a questo. Sulla condizione fisica dico che la squadra ha giocato tanto e sta bene, se gli episodi ti premiano le gambe girano più veloci, al contrario ti senti appesantito quando non riesci a trovare il guizzo giusto.

C’è fiducia per Kessie?
Lui è un giocatore forte e ambito, normale che ci sia l’attenzione di tante società importanti e anche della Roma. Ora è prematuro parlarne e bisogna concentrarsi sull’ultimo mese in campionato per conquistare l’accesso diretto alla Champions.

Ci sono appuntamenti con Totti? Questo è stato l’ultimo derby?
Totti ne vivrà moltissimi altri da dirigente, ogni derby sarà il suo. Non potrà mai essere l’ultimo.

E Spalletti?
Lui è concentratissimo sul finale di stagione, ha fatto un grande lavoro quest’anno. Per la quarta stagione consecutiva la Juve ci è stata davanti di poco, siamo stati a ridosso di una squadra che ha chiuso un ciclo e sta facendo grandi cose. Possiamo già fargli i complimenti per il titolo virtuale già conquistato quest’anno. Con Spalletti ci vedremo a fine stagione, siamo concentrati per il finale di stagione.

Monchi è già in clima Roma?
Molto dispiaciuto anche lui, è già prontissimo e operativo per rendere la Roma più forte nei prossimi anni.

MASSARA A ROMA TV

Cosa è mancato? La cattiveria?
Questa squadra ha combattuto e vinto moltissimi duelli in questo campionato, ha fatto delle cose importantissime, siamo sempre al secondo posto e lo saremo anche stasera dopo la partita del Napoli. C’è grande amarezza e dispiacere per questo derby perso, sono tre punti che ci sarebbero serviti ulteriormente per consolidare la nostra piazza in classifica, ma ripartiremo anche stavolta e lo faremo bene con la tensione di dover confermare questo piazzamento importante che ci consentirebbe di accedere direttamente alla Champions League.

Ora 2 gare importanti…
Sono 4 le partite molto importanti, partiremo dal Milan e sappiamo che saranno tutte gare difficili da affrontare ma sappiamo di essere una squadra che ha regalato tante soddisfazioni quest’anno e che è assolutamente in grado di lottare per conservare il secondo posto e certamente la squadra lo farà fino alla fine e l’allenatore è totalmente focalizzato su questo obiettivo che sarebbe certamente un obiettivo di grande spessore.

Cosa vi è mancato?
Abbiamo iniziato subito bene, padroni del campo, ma purtroppo sulla prima ripartenza la Lazio ha trovato un bel gol e abbiamo subito un po’ il contraccolpo. Abbiamo perso un po’ di equilibrio che abbiamo ritrovato nel finale di tempo macinando gioco e trovando il gol del pareggio. All’inizio della ripresa abbiamo subito un’occasione con un’azione bellissima di Salah e un gran tiro Dzeko con parata notevole di Strakosha, e all’azione successiva loro trovano il gol, l’autogol che li porta in vantaggio e devo dire che lì hanno trovato nuova linfa, noi abbiamo avuto un contraccolpo e non siamo più riusciti a trovare la via della rete. Nel finale hanno legittimato in contropiede.

Come si riparte?
Non doveva essere così, si riparte come le altre poche volte che siamo caduti in questo campionato. Questa è una squadra che ha grande esperienze e ha tutte le qualità per tornare a macinare punti e prestazione che ci porteranno a vincere le partite che ci servono per conquistare il nostro obiettivo.

Hai visto qualche giocatore un po’ distratto?
Per niente, i giocatori erano tutti totalmente presenti. Alcune volte le prestazioni vengono meglio e altre volte magari sei meno brillante, succede, lo sappiamo. Delle volte anche la tensione in certe partite come quella che può essere il derby può incidere su quella che è la prestazione ma la squadra era totalmente concentrata, totalmente pronta per fare una partita importante. Purtroppo il risultato ci penalizza e subito ci rimbocchiamo le maniche, pensiamo alla prossima, saranno tre punti che dobbiamo ottenere ma rimangono solo tre punti.