Maria Sensi

Ieri è stato il compleanno della Roma e molti tifosi giallorossi hanno festeggiato al civico 35 di via Uffici del Vicario. Sugli 88 anni di storia giallorossa è stata interpellata anche Maria Sensi, moglie dell’ex presidente giallorosso. Queste le sue parole a Centro Suono Sport:Sembra che la Roma abbia annullato gli auguri non solo dei tifosi ma abbia anche mandato alla “Serie A di Tim” una comunicazione dichiarando che non è più il 22 luglio la data di nascita della Roma, ma il 7 giugno. Prego i tifosi di mandare una lettera, un telegramma, un bigliettino,  insomma inondare di messaggi. Per non far parlare dei loro problemi, ci vogliono far parlare di questo. Dobbiamo inondare la Lega. Educatamente. Noi non ci stiamo. Ci stanno togliendo tutto: manca solo che cambino  i colori della maglia. Roma Channel non è più Roma Channel, hanno cambiato il logo… No, io non ci sto. Lascio fuori le mie figlie, è un fatto MIO. Mio suocero mi ha sempre parlato di quando si è caricato la legna e  l’ha portata a Roma per costruire Campo Testaccio. E’ solo perché non sto bene, sennò sarei stata a Via del Vicario anch’io ieri. Ho l’atto di registrazione: datato 22 luglio. Dovremmo ripubblicarlo“.