Il Tornatora

Mancini ritrova Jovetic, Medel e Murillo. In pole anche Guarin e Brozovic

di Redazione

jovetic

La scossa, Roberto Mancini l’ha data all’intervallo nelle segrete stanze dello spogliatoio inchiodando la squadra di fronte alle sue responsabilità al termine di un primo tempo ancora una volta gravemente insufficiente per approccio, rendimento e velocità di esecuzione. Lo svela l’edizione odierna di Tuttosport, che comincia ad anticipare le scelte del tecnico nerazzurro in vista della supersfida di sabato al Meazza contro la Roma. Dopo la vittoria sul Bologna, evidentemente risollevato nello spirito, Mancini ha scherzato annunciando che sabato saranno sicuramente titolari Handanovic, Miranda e Murillo. Scontato che il posto di Melo sia preso da Medel e pure il fatto che possa tornare Guarin dopo essere stato tenuto a riposo martedì a Bologna. I dubbi sono tutti per la maglia rimanente e, in tal senso, considerato che Kondogbia pure nell’infrasettimanale non ha brillato, è possibile che possa essere riproposto Brozovic che, al contrario a Bologna è stato tra i migliori nel secondo tempo.

Altre incertezze in attacco, anche perché l’urlo di dolore di Icardi non ha lasciato indifferente Mancini. Nonostante i problemi di coesistenza con Jovetic​, appare difficile che il montenegrino non giochi con la Roma, dato che è rimasto a riposo a Bologna proprio per presentarsi al top contro i giallorossi. Nonostante Ljajic, il grande ex, ci speri, favorito per l’ultima maglia in attacco è Perisic che può dare più garanzie in copertura, il tutto a meno che a sorpresa Mancini possa dare fiducia a Biabiany che potrebbe essere la sorpresissima della partita come lo era stato Brozovic con la Juventus.