Julen Lopetegui, tecnico del Real Madrid, è stato intervistato durante il post partita di Real Madrid-Roma 3-0. Queste le sue parole:

LOPETEGUI ALLA RAI

Come giudica questa partita?
Abbiamo vinto una buona partita, contro un’ottima avversaria che l’anno scorso è arrivata in semifinale. E’ stata una vittoria meritata e sono soddisfatto. Abbiamo appena cominciato la Champions, ci manca tanto ancora per vincerla.

LOPETEGUI IN CONFERENZA STAMPA

Sulla miglior partita da quando è arrivato…
Posso dirvi che abbiamo giocato contro una squadra davvero tosta che l’anno scorso ha fatto un grande percorso in Champions. Abbiamo giocato bene e siamo contenti, soprattutto per i tre punti.

Sul Real che lui vorrebbe creare…
Lavoro con questa squadra da quasi cinque mesi. La squadra sta crescendo ma lavoriamo molto bene. Giochiamo ogni tre giorni, e giocheremo domenica contro l’Espanyol. Partita dopo partita abbiamo sempre a disposizione due portieri che sono due soluzioni diverse e buone entrambi.

Su un gioco diverso dall’anno scorso…
Ci siamo allenati e il merito è dei giocatori. Hanno tantissima voglia di migliorare e si allenano come animali. Si vedono i risultati. Questa è l’attitudine che ci serve. Sono loro i protagonisti indiscussi di questi successi.

Sul rapporto con Courtois…
E’ un rapporto tra professionisti. Un rapporto onesto e tranquillo. Non ci sono problemi in tal senso.

Su Mariano…
E’ stato il suo debutto in Champions. Questa è casa sua e conosce il significato della CHampions. E’ sceso in campo con grande attitudine. E’ stato premiato con il gol.

Sui titolarissimi…
I titolari sono undici e non possiamo schierare 14 giocatori a inizio partita. Le mie decisioni vengono prese in funzione dell’avversario. Asensio ha giocato una partita straordinaria. Non è stato titolare ma si è fatto trovare pronto nel secondo tempo.

Su Bale meglio senza Ronaldo…
Sono considerazioni surreali e non risponderò. Noi lavoriamo affinché tutti i giocatori si trovino a suo agio partita dopo partita. E’ stata una prova sensazionale del collettivo e non di un giocatore in particolare.

Sulle condizioni fisiche di Isco…
E’ stata una prestazione esigente e tutti sono molto stanchi e anche lui ha giocato così. E’ stata un’ottima prestazione da parte sua, ma quando la squadra sta bene tutti si fanno notare.

Sulla prestazione contro un’ottima Roma…
Restano ancora 5 partite da giocare nel girone. Oggi dobbiamo già voltare pagina e guardare alla prossima partita contro l’Espanyol.