Pagine Romaniste

Kolarov insultato. Straordinari e gol non bastano più

di Redazione

Neppure con un gol nel derby Aleksandar Kolarov è entrato definitivamente nel cuore dei romanisti. Come scrive La Gazzetta dello Sport, da quando è arrivato nella Capitale il serbo si è sempre comportanto da professionista, non risparmiandosi mai e segnando il suo record personale di reti in questa stagione, ben sei. Dopo le sue frasi sui tifosi (“i tifosi di calcio capiscono poco, qui si spreca troppo fiato“), qualcosa con l’ambiente si è rotto e il tracollo fiorentino ha fatto sfociare il malcontento in una contestazione. Al Torrino, dove abita il giocatore, sono apparse le scritte “Croato di m…” e “Kolarov abbassa la cresta“. Sicuramente anche il battibecco con i tifosi prima della trasferta di Firenze non ha placato gli animi e i suoi trascorsi laziali hanno fatto il resto. Le sue prestazioni infine, nonostante la precisione sotto porta, non sono all’altezza dello scorso anno e il terzino, dopo un’estate quasi senza soste a causa del mondiale, avrebbe bisogno di rifiatare. Di Francesco però, soprattutto dopo il prestito di Luca Pellegrini, difficilmente vi rinuncerà.