Rick Karsdorp ha parlato al termine del match di Europa League tra Feyenoord e Porto. Queste le sue parole:

“Dopo la partita contro i Rangers ho ricevuto da 20-30 persone diverse messaggi d’odio verso mia moglie e mio figlio di tre mesi. È stato difficile da accettare, ma poi ho pensato alle 50 mila che vengono qui allo stadio per noi. L’esultanza (un cuore) era per mia moglie, di cui sono orgoglioso. Ho sempre detto che avrei voluto giocare cento partite con il Feyenoord e tornare da campione. Già l’estate scorsa sarei potuto tornare, in Italia le cose non sono andate come volevo. Contro il Twente e il Porto ho dimostrato di essere tornato il vecchio Rick”.