La Roma supera l’Inter e trova il derby in finale di Coppa Italia

La Roma vince a San Siro, elimina l’Inter e trova la Lazio in finale di Coppa Italia per una partita che già divide il pubblico tra chi voleva disputarla ad ogni costo e chi avrebbe preferito addirittura una sconfitta romanista vista la certa presenza da ormai più di un mese dei cugini.

Andreazzoli decide di schierare dal primo minuto Marquinhos come terzino sinistro per approfittare delle moltissime assenze dell’Inter e spingere sull’acceleratore sin da inizio gara. I nerazzurri di Stramaccioni, che ancora dovrà attendere per battere la sua ex squadra (un pareggio e tre sconfitte nelle sfide contro la Roma per lui), presentavano in panchina ben sette giocatori della Primavera, ma in campo il tecnico romano era riuscito a schierare una formazione comunque competitiva, con Handavanovic, Samuel, Zanetti e Alvarez in ottima forma.

Al ventunesimo arriva il gol del vantaggio dell’Inter, gol che permetterebbe ai nerazzurri di accedere alla finale, con Jonahan al termine di un’azione splendida con due triangolazioni, la prima tra il terzino e Alvarez che di tacco premia l’inserimento del brasiliano, e poi con Tommaso Rocchi, che, sempre di tacco, fornisce l’assist per il gol che sblocca ‘incontro. A quel punto arriva la reazione della Roma, che non ci sta a perdere e a pochi istanti dal termine della prima frazione viene fermata solamente da Handanovic che ci mette la mano sulla conclusione a botta sicura di Florenzi.

Lo stesso centrocampista cresciuto nelle giovanili di Trigoria rimane negli spogliatoi e al suo posto entra Balzaretti che va a posizionarsi sulla fascia sinistra difensiva, con il conseguente avanzamento di Marquinho. Nella ripresa la Roma ha un’altra marcia e costringe i nerazzurri a difendersi costantemente fino a quando Destro non trova il gol del pareggio con un delizioso tocco sotto dopo essere stato imbeccato splendidamente da Lamela in azione di contropiede. A questo punto cade il fortino interista e la Roma dilaga e trova la seconda rete per Destro (fanno 5 in Coppa Italia) che appoggia nella porta sguarnita su assist di Balzaretti servito molto bene da un De Rossi in netta crescita. A chiudere definitivamente i conti ci pensa Torosidis con un destro potentissimo al volo che si insacca sotto la traversa della porta difesa da Handanovic.
La Roma si copre e fa riposare Destro e Lamela (entrambi toccati duro dagli avversari) facendo entrare Dodò e Taddei, mentre l’Inter tenta il tutto per tutto ma può inserire solo dei ragazzi di buone speranze come Benassi, Forte e Belloni. La gara termina senza grandi emozioni tranne che per il gol di Alvarez che coglie di sorpresa un non impeccabile Stekelenburg.

A questo punto si dovrà attendere il 26 maggio per vedere chi trionferà nella competizione nazionale, sempre nella speranza che della partita si parli per aspetti tattici e non per quelli relativi all’ordine pubblico.
Lorenzo Pompili

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A