In tre per la Roma: Rui Patricio, Lloris e ora Livakovic

Corriere dello Sport (J. Aliprandi) – La Roma continua la ricerca di un portiere a cui affidare una maglia da titolare nella prossima stagione. Tanti profili visionati da Tiago Pinto e il suo staff, tanti nomi che piano piano vengono depennati nella lista del general manager giallorosso adesso sempre più convinto di pescare all’estero e non in Italia.

I due più seguiti sono Rui Patricio del Wolverhampton (un solo anno di contratto e gestito dallo stesso procuratore di Mourinho) e Hugo Lloris del Tottenham (ex squadra dello Special One, contratto anche lui in scadenza nel 2022). Sono entrambi esperti e apprezzati da Mourinho. Tra i depennati dalla lista di Pinto c’è Alhoe Areola, portiere del Psg in prestito nell’ultima stagione al Fulham dove ha vinto il premio di miglior giocatore della stagione. Il suo agente Mino Raiola lo aveva proposto alla Roma nel corso della trattativa per il rinnovo di Mkhitaryan ma alla fine Pinto ha declinato l’offerta preferendo altri nomi.

E chissà che uno di questi non possa essere Dominik Livakovic, portiere della Dinamo Zagabria dal valore di 15 milioni di euro. Mourinho ha apprezzato le sue qualità (pur con tanta amarezza) nell’eliminazione in Europa League del suo Tottenham. In quella circostanza il portoghese era anche passato nello spogliatoio per applaudire i giocatori. Livakovic è il titolare della Croazia ed è stato tra i migliori in campo nel test di due giorni fa contro il Belgio, con ottimi salvataggi sull’interista Lukaku. Il ventiseienne è seguito soprattutto dal Lille che pochi giorni fa ha ceduto Maignan al Milan

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti