In Europa guida Dzeko. C’è la carta Mkhitaryan

Corriere dello Sport (R.Maida) – La corsa verso l’Ajax è ambizione sana, in cui la competizione tra i calciatori rappresenta un indizio di salute e vitalità. Tutti sperano di esserci, tutti provano a ritagliarsi il loro spazio. Ci sono ruoli in cui Fonseca non potrà scegliere, a causa degli infortuni. Ma in altre zone del campo, specialmente dalla trequarti in su, le soluzioni sono molteplici e piuttosto intriganti.

Pensate a Henrikh Mkhitaryan. Arruolato dopo un mese preciso non può essere ancora al cento per cento. Ma con tre allenamenti veri davanti, magari può giocare un’ora ad alti livelli. La sensazione è che possa alternarsi con Pedro, proprio come ieri contro il Bologna. L’altro posto sulla trequarti è già assegnato, sarà di Pellegrini.

In attacco naturalmente tornerà titolare Dzeko, con buona pace di Borja Mayoral che ha ritrovato il gol dopo 9 partite di campionato e continua a voler difendere il posto di capocannoniere d’Europa League. Borja potrà essere utile nella seconda fase della partita ma in partenza Fonseca non ha dubbi: spazio al vecchio campione che sta lavorando duro per riabilitarsi dopo le liti di gennaio.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A