Il turnover? Non certo al Camp Nou

Corriere dello Sport (R.Maida) – Rinviate le rotazioni, non è tempo di cambiamenti. Perso Ünder, recuperato forse Nainggolan, Eusebio Di Francesco ha già scelto per dieci undicesimi la formazione da presentare al Camp Nou. Del resto nella sua testa esiste ormai un gruppo di giocatori a cui rinuncia soltanto se obbligato dalle circostanze: Kolarov, Fazio, Manolas, Florenzi, De Rossi, Dzeko, Perotti. E ovviamente Nainggolan, che stavolta lo tiene in ansia per ragioni fosiche. L’unico dubbio di natura tattica riguarda invece la posizione di Florenzi: mancando l’esterno destro d’attacco titolare, potrebbe a sorpresa essere inserito Bruno Peres sulla linea difensiva e avanzato Florenzi sulla linea offensiva. Del resto, la Roma giocherà con il 4-1-4-1 più che con il 4-3-3. E in quest’ottica Florenzi sembra maggiormente adatto al ruolo rispetto a El Shaarawy, che anche a Bologna è sembrato a disagio sulla fascia destra. Le alternative sono Defrel e Gerson.

INTELAIATURA – In ogni caso, sempre se Nainggolan riuscirà a giocare, la formazione sarà simile a quella che ha cominciato la partita a Bologna. Con Dzeko, certo, al posto di Schick. Il principio del turnover non verrà applicato a Barcellona ma probabilmente sabato prossimo contro la Fiorentina. E così Gonalons, che ha il migliore curriculum in Champions nell’intera rosa, potrebbe andare in tribuna come diciannovesimo uomo per poi essere ripescato in campionato.

IL PIANO – La squadra partirà stamattina con un volo charter che decollerà alle 10.30 da Fiumicino. Una volta atterrata a Barcellona si trasferirà nell’albergo, scelto non lontano dal Camp Nou. Dopo qualche ora di relax, tutti allo stadio per la ricognizione e per la conferenza stampa, che oltre a Di Francesco coinvolgerà Fazio. A seguire il rientro in hotel per la cena. Domattina risveglio muscolare in palestra e qualche ora di svago fino alla riunione tecnica e alla merenda di metà pomeriggio. L’ingresso al Camp Nou per il riscaldamento è previsto poco dopo le 19, il ritorno a Roma ancora in charter subito dopo la fine della partita.

FIUME – Barcellona intanto già da ieri era popolata da gruppi di tifosi della Roma. Alcuni hanno addirittura sfruttato l’occasione della partita per trascorrere la Pasqua in loco. La maggior parte dei circa 2.300 romanisti arriverà però fra oggi e domani. Il caro biglietti – 89 euro per il settore ospiti del Camp Nou – ha limitato le richieste ma non ha annichilito il supporto del popolo giallorosso. Che anche in forte minoranza davanti al muro blaugrana farà sentire il proprio rumore.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A