Il Tornatora

Il Messaggero – Uno scatto che fa polemica

di Redazione

Un’iniziativa nata per unire che rischia invece di dividere. È quella organizzata dalla Roma il 19 luglio. Quel giorno, infatti, saranno aperti i cancelli dell’Olimpico e sarà permessa l’entrata a tutti i tifosi giallorossi che avranno dunque l’opportunità di assistere all’allenamento della prima squadra. Per coloro i quali dimostreranno di aver acquistato la nuova maglia, ci sarà inoltre l’opportunità di fare una foto con i propri beniamini. Quello previsto come premio fedeltà è stata invece interpretata da molti sostenitori come una discriminazione. E così ieri nelle radio locali, diverse persone si sono lamentate: «Per farmi una foto devo pagare 80 euro… E se uno come me ha tre figli? Ne devo spendere 240 per avere un autografo di Totti o Lamela?», la protesta di un padre che fotografa bene la situazione. Non è la prima volta che le idee del nuovo marketing giallorosso fanno discutere. Anche l’As Roma membership (tre i livelli previsti, con il terzo che al prezzo di 50 euro, oltre a garantire un buono acquisto – e non sconto – di 35 euro sul merchandising, permette di assistere ad un allenamento della prima squadra) aveva creato più di qualche obiezione, visto che al momento è l’unico modo per assistere alla sedute tecniche.

Intanto il club ha reso noto di aver convocato per il 2 agosto alle ore 15, in prima convocazione, e il giorno seguente in seconda alla stessa ora, l’assemblea ordinaria e straordinaria dei soci. All’ordine del giorno, oltre alla nomina di Giorgio Piccarreta nel cda, verrà discusso l’adeguamento della tempistica relativa all’offerta in opzione ai soci della prima tranche di aumento di capitale di 50 milioni.
Il Messaggero – Stefano Carina