ibrahimovic8

Ibrahimovic alla Roma, solo una suggestione? Non è detto secondo il Corriere dello Sport. Il primo passo per lo svedese è la cessione di Mattia Destro, per motivi non solo tattici ma anche economici. Dalla vendita del marchigiano, per cui i giallorossi chiedono 20 milioni, potrebbero arrivare i soldi per Ibra. Non solo lo svedese, però: Sabatini potrebbe cedere ugualmente Destro, sostituendolo con un Denis o un Bergessio, ma tenendosi il profitto per il mercato estivo.
Altro passo per lo svedese è l’aumento dei ricavi, visto che arriveranno 7,6 milioni da tagli come le scadenze contrattuali di Borriello, Cole e Balzaretti e, molto, passerà dalla qualificazione alla prossima Champions League.
L’ultimo motivo perché Zlatan potrebbe essere giallorosso è Nike: il colosso vedrebbe molto bene l’arrivo di uno dei suoi testimonial principali per rilanciare il brand Roma, proprio come lo stesso Ibra fece con il Psg.

Paradossalmente, inoltre, la soluzione Ibrahimovic sarebbe meno cara rispetto a quelle Higuain o Jackson Martinez. Il Pipita ha una valutazione di 40 milioni e percepisce un ingaggio di circa 5 milioni di euro. L’attaccante del Porto, invece, ha una clausola rescissoria di 35 milioni e percepisce 4 milioni di euro. Lo svedese, invece, potrebbe arrivare a fronte di un’offerta di 15 milioni per il cartellino e 6 milioni di ingaggio.
Intanto la notizia di una sua possibile partenza hanno allertato il presidente Al-Khelaifi e Jean Claude Blanc, con quest’ultimo che ha chiesto al giocatore, impegnato ieri sera a Marrakech contro l’Inter,se avesse intenzione di lasciare Parigi. In ogni caso, i francesi sembrano intenzionati a offrirgli un prolungamento contrattuale, oltre il 2016, con una carica da dirigente come quella di direttore sportivo.

Il Corriere dello Sport