Il Tornatora

Fonseca rilancia Florenzi

di Redazione

«Ha sempre lavorato al massimo ed è sempre stato professionale, è il nostro capitano». A 35 giorni di distanza dalla sfida con la Sampdoria Fonseca ha preso una decisione, dettata anche dall’assenza di Spinazzola: Florenzi sarà schierato come titolare sulla fascia destra di difesa. Il numero 24 dopo l’opaca prestazione di Genova è praticamente uscito dalle rotazioni del tecnico, che gli ha concesso una manciata di minuti con Udinese e Gladbach, lasciandolo in panchina nelle altre quattro gare dell’ultimo ciclo. Fonseca, nel fare un punto della situazione infortunati ancora allarmante ha parlato proprio della questione Florenzi, che sarà preferito a Santon: «Vedremo se sarà il suo momento. La mia decisione non verrà presa leggendo i giornali o guardando le nazionali. Se ritengo che debba giocare Florenzi, giocherà Florenzi. Spinazzola non è pronto nonostante abbia iniziato a lavorare due giorni fa. Mkhitaryan è nella fase finale del recupero, ha lavorato con noi tre giorni questa settimana ma non è pronto per la partita. Entrambi saranno disponibili per la prossima. Pastore non è convocato, Pellegrini può giocare». Fonseca ha poi annunciato il ritorno di Mancini sulla linea difensiva, ponendo così fine all’«esperimento mediano» ora che è terminata l’emergenza nel reparto: «Mancini è un difensore centrale e tornerà a giocare in questa posizione. È normale che sia così. È vero che Edin non sta facendo gol nelle ultime partite, ma sono sicuro che lo farà nella prossima gara. Non ho dubbi su questo». Spazio anche al solito monito sulla squadra avversaria, in questo caso il Brescia di Grosso, che si presenta allo Stadio Olimpico da fanalino di coda della Serie A: «Mi aspetto una partita difficile. È una bellissima squadra che gioca bene, con ottimi giocatori. Sto lavorando per fare della Roma una squadra che vince e che lavora per vincere tutte le gare». Lo riporta Il Tempo.