Il Tornatora

Fonseca, prima fuori casa: “Siamo pronti”

di Redazione

Prima trasferta dopo quattro partite all’Olimpico, Europa League compresa, primo test lontano da casa con qualche certezza in più, da mostrare a un Bologna pieno di entusiasmo. La Roma di Fonseca prende forma con il trascorrere di settimane piene di lavoro ed esperimenti, scoprendo però qualche punto fermo inaspettato come Cristante e Kluivert. «Sarà una gara molto complessa – afferma Fonseca – ma noi siamo pronti, il Bologna è imbattuto, è una bella squadra e riflette il carattere del suo allenatore, Mihajlovic, al quale auguro una pronta guarigione». Ancora escluso dalla lista dei convocati, Chris SmallingMa tornerà contro l’Atalanta»), mentre giocheranno sicuramente Cristante e Veretout. In pratica dovrebbe essere schierata la stessa formazione che ha battuto il Sassuolo, con il rientro di Mkhitaryan e Pellegrini che dovrebbe prendere il posto di Zaniolo. In difesa, dubbio su chi farà coppia con Fazio, visto che Mancini non sembra al meglio e ha qualche chance di scendere in campo Juan Jesus. «Ma noi non cambieremo il nostro modo di pensare, a prescindere da chi giocherà. i nostri concetti non verranno alterati. Io cerco di trasmettere positività ai calcia tori e vedo la squadra bene dal punto di vista fisico, e motivata». Fonseca non si fida del Bologna e spera che i suoi gli regalino una vittoria nella sua prima trasferta sulla panchina giallorossa. Saranno tremila i tifosi della Roma al seguito.  Lo riporta La Repubblica.