Il Tornatora

Florenzi in stallo, il rinnovo slitta

di Redazione

Monchi è tornato ieri sera da un weekend di relax in Spagna e nei prossimi giorni incontrerà nuovamente il manager di Alessandro Florenzi. Non oggi perché l’interlocutore, Alessandro Lucci, è andato a Londra per altre questioni. Tema del dibattito ovviamente è il rinnovo contrattuale, sul quale la distanza economica tra le parti non costituisce motivo di frizione e tantomeno di rottura. Come riporta il quotidiano Corriere dello Sport, le parti si sono avvicinate via telefono, almeno concettualmente. Florenzi sa che non può chiedere i 4 milioni netti a stagione che gli garantirebbero altre squadre, forse l’Inter o l’Atletico Madrid. E ha dato mandato all’amico e agente, Alessandro Lucci, di cercare fino a quanto possibile un accordo. La Roma ha offerto 2,7 più i bonus, esattamente lo stesso stipendio di Perotti e di altri calciatori importanti della rosa. Florenzi è disposto a scendere nelle richieste, firmerebbe al volo se si arrivasse a 3,5 milioni. Ma Monchi a quella cifra non è arrivato. Potrebbe farlo solo attraverso un aumento della parte variabile, che sarebbe vincolata ai risultati individuali e di squadra.