Il Tornatora

Maroni: “I Fedayn della Roma negli scontri di sabato”

di Redazione

I Fedayn della Roma finiscono nel mirino del ministro dell’Interno Maroni, che, a margine di una informativa al Senato sugli incidenti registrati sabato pomeriggio nella Capitale, ha spiegato: “Tra i violenti c’erano romani del centro sociale Acrobax ed i ‘Rash’ (Red and anarchist skinheads), i Fedayn della Roma, poi disoccupati organizzati napoletani. Ci sono, ancora, le componenti che si rifanno all’area marxista-leninista, come Gramigna di Padova, Askatasuna di Torino, i Carc, i Corsari di Milano“. Per combattere il fenomeno del “terrorismo urbano“, Maroni ha proposto il Daspo allargato alle manifestazioni di piazza, l’arresto delle persone individuate tramite i filmati e i fermi preventivi.