Pagine Romaniste

FantaRoma, il poker è servito

di Redazione

E’ tornata la Roma. L’ultimo successo in Serie A risaliva al 19 gennaio scorso contro il Genoa e non era mai accaduto che, per due volte consecutive, Pau Lopez non prendesse gol, un segnale di ritrovata solidità difensiva, anche se ieri il Lecce non è mai stato pericoloso. Sono arrivati quattro gol con Dzeko che ha raggiunto Montella e che ha segnato già in 5 gare di questo 2020, meglio di lui solo Ronaldo e Immobile. Fonseca ha cambiato ancora e non soltanto gli uomini, ma anche nell’atteggiamento tattico. Pellegrini, ad esempio, ha giocato da trequartista molto avanzato, quasi da seconda punta più vicino a Dzeko. Anche il numero 7 ha fatto vedere segnali di ripresa, ma nell’intervallo è rimasto negli spogliatoi per un risentimento muscolare. La Roma è stata molto offensiva e il contributo di Peres è stato incessante, è un giocatore ritrovato. Dzeko ha fatto il regista offensivo ed è arretrato spesso per aprire gli spazi e cercare l’imbucata per gli esterni. Si è rivista la Roma del 2019 con un pressing asfissiante, continuo controllo del pallone e quasi trenta occasioni create. E’ stato determinante anche Mkhitaryan, tornato ad alti livelli dopo aver superato i tanti problemi fisici. Lo scrive il Corriere dello Sport.