eSports FIFA 20, sono arrivati i “TOTSSF” della Community. Non c’è nessun romanista, ma alcune carte fanno paura – FOTO

Pagine Romaniste (Y.Oggiano) – Dopo il “Team of the Year” è l’altro evento più atteso del mondo calcistico di FIFA. Nonostante le difficoltà per il Coronavirus la EA Sports ha comunque regalato agli utenti i “Team of the Season So Far“, che significa “finora“, quindi non è escluso che ne possano uscire altri una volta completata la stagione. Come tradizione vuole si comincia con quelli votati dalla Community del gioco con una particolarità: le carte a disposizione hanno avuto al massimo un “In Form” o non ne hanno avuto. Era possibile votarli per pochi giorni prima dell’uscita e poi è cominciato il conteggio da parte dei canadesi fino a venerdì 24 aprile alle ore 19, la data del rilascio.

LE CARTE

Non andremo nel dettaglio per vederne una alla volta perchè sono davvero tante e molte avrebbero bisogno veramente di un articolo a parte. La valutazione più alta se la prendono Sergio Busquets, Godin, Piquè, Joe Gomez e Courtois, ma la nostra attenzione va dritta al difensore centrale del Liverpool. In FIFA 20 la carta dell’inglese nasce forte. Anche l’80 era veramente insuperabile, poi quello della Champions League 85 era fortissimo ed ora questo 93 che fa venire i brividi. E’ una carta pazzesca che, non solo ha statistiche difensive da paura, ma anche una velocità che fa invidia anche agli esterni più forti. Il valore 91 è illegale e rende Gomez il difensore più forte del gioco, anche di più dei vari Ferdinand, Maldini, Blanc e compagnia bella. Il prezzo, come ci si può aspettare, è altissimo: quasi un milione e mezzo. Potrebbe ancora calare, ma veramente di poco. Scendendo di valutazione troviamo Felipe Anderson. La EA Sports, qualche giorno prima, aveva dato degli indizi sulle carte che potevano uscire e il giocatore del West Ham era stato subito scoperto, anche perchè sappiamo bene come funziona la Community di FIFA: si votano quei giocatori che poi possono risultare “buggati. Il brasiliano è uno di quelli e si porta a casa un goloso 92. Alti i valori in velocità, tiro e dribbling che lo rendono un perfetto esterno: per fare un paragone tra brasiliani anche meglio di Neymar sulla fascia. Difficilmente può fare l’attaccante centrale perchè il piede debole si ferma a 4, che comunque non è da disprezzare. Appena “sbustato” costava oltre un milione, ma ora il suo prezzo si è stabilizzato a 850mila crediti.

COMANDA LA PREMIER LEAGUE

C’è tanta Premier League e di questo non siamo per niente sorpresi. Il nostro focus si sposta su Zaha, anche lui con 92, che paga a caro prezzo il 3 di piede debole. Per questo, come Felipe Anderson, sarebbe meglio utilizzarlo come esterno d’attacco in modo tale da sfruttare il 5 in mosse abilità. Velocità e dribbling devastanti, snello in game e molto agile. Ad inizio gioco anche la sua carta 83 era molto utilizzata, proprio per via dell’ottimo sprint che lo metteva con facilità davanti alla porta. 900mila crediti, il suo costo attuale, sembrano essere troppi e consigliamo di aspettare un po’ in attesa che si abbassi di prezzo. La sfilata della Premier continua con Fernandinho 91 che praticamente è un Kante brasiliano. Già all’uscita il suo prezzo superava i 300mila crediti, ora è di poco sotto con 267. E’ un perfetto mediano, ma all’occorrenza si può trasformare anche in una mezzala se ci serve in una formazione più offensiva. Dalla sua ha anche il tiro che lo aiuta negli inserimenti.

GLI ALTRI

Altra carta interessante è quella di Casemiro. Essendo brasiliano è facilmente ibridabile con tantissimi giocatori, costa poco, 161mila crediti e può essere un buon mediano. Lo stile intesa “ombra” qui diventa un must perchè la velocità, con soprattutto 65 di accelerazione va migliorata assolutamente. Fisico e difesa paurosi, buon dribbling e passaggio. Da provare Mukiele che gioca nella Bundesliga, ma che ha la nazionalità francese che lo fa legare con i vari Kante, Sissoko, Blanc ed altri. 87 di velocità che per un difensore centrale rappresenta l’eccellenza. Buoni anche Grimaldo, ma soprattutto Moses Simon. Sotto Natale uscì anche la sua versione “FUTmas” che era già molto forte. Ora il “TOTSSFrischia di diventare devastante. Con 5 di piede debole, 98 di velocità, 93 di dribbling ed 85 di tiro rischia di diventare un attaccante, anche centrale, da spacca partita. Costa 361mila crediti e vale la pena comprarlo. Della Serie A compaiono Bentancur e Lucas Leiva con 88, ma si potrebbe provare soltanto il centrocampista della Juventus, mentre quello della Lazio è sconsigliato. Non c’è nessun romanista al momento.

LA EFL

In contemporanea è uscita un’altra squadra “TOTSSF” che è quella che riguarda tutti i campionati minori inglese a cominciare dalla Championship. Naturalmente le carte sono alte di overall ma non tutte sono utilizzabili. Chi lo è di sicuro è Phillips del Leeds. L’inglese, che ora ha 92, ha un’altra versione altrettanto buona che si sblocca completando la sfida del campionato, ma questa è completamente su un altro pianeta. Costa oltre un milione e si avvicina molto, almeno per statistiche, a Gullit. Tre valori oltre il 90 e tre che lo sfiorano e per un mediano sono dei numeri incredibili. Lo possiamo utilizzare veramente dappertutto, ma la posizione adatta è quella di centrocampista di inserimento per sfruttare anche l’ottimo tiro. Con 98 di resistenza non si stancherà mai e potrà fare sempre il “pendolino” per recuperare palla e costruire gioco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A