Il Tornatora

El Shaarawy: “Potevamo fare meglio sul gioco, ma ci portiamo il punto a casa. Per la Champions è ancora tutto aperto”

di Redazione

Stephan El Shaarawy, attaccante della Roma, al termine della gara contro l’Inter ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

EL SHAARAWY A ROMA TV

Finalmente la doppia cifra…
Personalmente è una soddisfazione grande, era un obiettivo che avevo, averlo centrato è motivo di soddisfazione e sono contento. Contento anche in parte della prestazione della squadra dal punto di vista difensivo, subire un gol in tre partite è un passo in avanti. Potevamo fare meglio sul gioco, ma ci portiamo il punto a casa.

E’ un punto pesante o c’è rammarico?
Rammarico no, è un punto importante, perché i risultati sono stati dalla nostra parte. Siamo entrati con la voglia di portare a casa il risultato, anche le partite precedenti erano state positive. Subire pochi gol è un ottimo segnale.

Devi portarci in Champions…
E’ il nostro obiettivo e anche il mio, è un traguardo da raggiungere. Dobbiamo lottare fino alla fine come abbiamo fatto in queste partite, ora è ancora tutto aperto. Contro squadre come l’Inter se ti difendi troppo prima o poi il gol lo fanno, quindi dobbiamo avere più capacità di giocare il pallone.

L’atteggiamento del secondo tempo è una scelta?
Penso sia stato anche merito dell’Inter, mettendoci un po’ sotto. Giocare la palla e far salire la squadra era più difficile, buttavamo queste palle su Edin che fa sempre un gran lavoro ma dovevamo anche aiutarlo di più. H

ai visto gli episodi dubbi da rigore?
C’è il Var che cerca di aiutare gli arbitri, ha valutato così. Su Kolarov credo ci sia stata una leggera spinta, l’avranno controllata e così hanno deciso. Sono episodi relativi, ci portiamo a casa il punto.