El Shaarawy e Perotti, stop di Pallotta

roma-bate borisov-pallotta00232

Il Corriere della Sera (G.Piacentini) – Senza alcuna certezza riguardo al futuro del tecnico, anche il mercato della Roma si trova in stallo. Dagli Stati Uniti, infatti, è arrivato lo stop (momentaneo) di James Pallotta per tutte le operazioni che Walter Sabatini ha portato avanti nelle ultime ore. Per questo il d.s. ha dovuto congelare con Genoa e Milan gli acquisti, già conclusi, di Perotti ed El Shaarawy. Tre sere fa Sabatini ha trovato l’accordo con il Milan per El Shaarawy, che ha messo la Roma al primo posto tra le destinazioni che gli erano state prospettate, per un prestito oneroso con diritto di riscatto (totale circa 14 milioni) che si dovrebbe trasformare in obbligo al verificarsi di determinate condizioni. In pratica saranno le presenze accumulate a decidere se poi, a fine stagione, il trasferimento diventerà definitivo. Per questa operazione, già definita, il Milan ha dato però una scadenza: entro domani, infatti, la Roma dovrà dire se vuole chiudere o meno, perché i rossoneri non vogliono correre il rischio di ritrovarsi con l’azzurro in rosa.

Capitolo terzino, infine: l’acquisto andrà fatto a prescindere dal nome dell’allenatore, e si continua a lavorare per Adriano. Il nodo rimane sempre la durata del contratto: il giocatore del Barcellona vorrebbe due anni e mezzo, la Roma offre 18 mesi, ma rispetto agli ultimi giorni c’è maggiore ottimismo. L’alternativa resta il bosniaco (con passaporto tedesco) Kolasinac dello Schalke 04. Sul fronte delle uscite, dall’Inghilterra riporta di un interessamento del Leicester di Claudio Ranieri per Seydou Doumbia. Terminato il prestito semestrale al Cska Mosca, l’attaccante ivoriano si sta allenando in questi giorni a Trigoria: la Roma vorrebbe monetizzare una sua cessione, possibilmente definitiva, e rientrare in parte dei 15 milioni di euro spesi giusto un anno fa per acquistarlo.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A