Ecco la festa degli ultrà: assembramenti in Centro

Il Messaggero – I focolai che spuntano in continuazione, il numero di contagi che si è quintuplicato, non ha frenato i tifosi della Roma che ieri si sono assembrati a Piazza del Popolo per festeggiare il 94esimo compleanno della società. Una manifestazione senza preavviso alla Questura, che ha prodotto assembramenti tra migliaia di persone e contatti ravvicinati tra gente senza mascherina. Striscioni e poi cori e bandiere. Via del Corso viene chiusa dai blindati della celere.

Allo scoccare della mezzanotte del 22 luglio ecco i fuochi d’artificio. Tutti stretti in un abbraccio d’amore che però in un tempo in cui la variante Delta dilaga non è proprio il massimo. Il Lazio, come le altre regioni, attende le decisioni del Governo, ma se dall’esecutivo dovessere essere garantite le stesse “libertà di manovra” previste nei Dpcm passati, allora la Regione potrebbe decidere di rendere più stringente il contenimento nel caso in cui i contagi dovessere continuare a crescere. Con essi anche i ricoveri in ospedale.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti