Il Corriere Dello Sport (R.Maida)A quindici giorni dal primo tampone positivo, Edin Dzeko non è ancora uscito dallo stillicidio del Covid e dei conseguenti controlli. Resta difficile quantificare i tempi di recupero, perché dipendono dalla velocità di smaltire la carica virale. Dopo aver saltato il Genoa ha dovuto rinunciare anche alla partita contro il Parma e quasi certamente non giocherà nemmeno contro il Cluj. La speranza della Roma è di riaverlo a Napoli, ma è impensabile che il bosniaco possa essere al cento per cento. Dall’attestazione del contagio, lo scorso 6 novembre, Dzeko ha osservato i 10 giorni di isolamento domiciliare e all’undicesimo giorno la società ha effettuato un nuovo tampone, che però è risultato positivo. Ora il calciatore sta bene e si allena da solo nella sua villa, ma non basta a liberarlo: dovrà risultare negativo a due tamponi molecolari, dopo potrà tornare ad allenarsi con il gruppo. Se anche ricominciasse a frequentare Trigoria da martedì o mercoledì non avrebbe molti allenamenti per tornare a regime entro la partita di Napoli.