Dzeko firma con l’Inter. Abraham in cima alla lista

Il Tempo (A.Austini) – Il domino è partito. Con Lukaku al Chelsea parte il giro di attaccanti che coinvolgerà anche la Roma da protagonista. Dzeko se ne va all’Inter, stavola per davvero. Prima di liberarlo c’è bisogno di trovare un sostituto da consegnare a Mourinho. Tiago Pinto ha passato la giornata al telefono con i vari agenti per impostare il colpo. I contatti più intensi sono con l’intermediario che si occupa di Tammy Abraham. Ha rifiutato l’Atalanta e preferirebbe restare in Premier League, ma il Chelsea non vorrebbe venderlo ad un club concorrente. Bisogna quindi capire se il fascino della Capitale e di giocare per Mourinho possa convincere Abraham a mettersi in gioco in Italia. I Blues valutano l’attaccante 50 milioni di euro e vogliono monetizzare per coprire l’impatto di Lukaku.

L’estate calda del vero nove. Abraham sblocca Dzeko

La chiave è convincerli a cedere il giocatore in prestito oneroso, magari biennale, con riscatto obbligatorio, spalmando la spesa su più anni. Si sta discutendo su un prestito da 5 milioni ai quali aggiungerne altri 40 da pagari in 5 anni. I margini di manovra sono strettissimi. Dipendesse da Pinto la prima scelta sarebbe Vlahovic ma costa ancora di più. Allora fari puntati sempre su Isak e piace anche Edouard che scadrà tra un anno: si può prendere con una ventina di milioni. Più o meno gli stessi che servirebbero per Azmoun. Mourinho vorrebbe anche un centrocampista: bisogna vendere prima uno tra Diawara e Villar. Intanto in uscita c’è Florenzi diretto al Milan che lo chiede in prestito. La Roma pretende l’obbligo per ottenere 4-5 milioni di euro.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti