Il Messaggero (S.Carina) – Si chiamano Oscar Arias e Miguel Angel Gomez. Sono loro due i collaboratori più vicini a Monchi. «Il braccio destro e quello sinistro», li ha soprannominati in passato il futuro ds giallorosso. Nella città eterna che rese celebre Muzio Scevola, Monchi è pronto a perdere Arias, designato a subentrargli nella direzione sportiva del Siviglia. Fu proprio lui, ad ammettere non più tardi di qualche settimana fa che la decisione di Monchi, era ormai irremovibile: «Ha deciso di andarsene e se lo conosco bene non tornerà sui suoi passi». Detto, fatto. Se Arias resterà quindi in Andalusia, ci sono buone possibilità che Gomez segua invece Monchi nella capitale. L’attuale coordinatore della sezione sportiva del Siviglia è legatissimo al ds e presumibilmente avrà il compito di ricreare una struttura simile a quella che ha fatto le fortune del club spagnolo. A Trigoria sono pronti ad affiancargli elementi di qualità. In primis, se accetterà di restare, l’attuale ds Massara.