Di Francesco: «Sempre gli stessi errori, siamo troppo fragili»

di Redazione

La qualificazione agli ottavi è ufficiale ma c’è poco spazio per sorridere. Anche se il ko contro il Real è diverso rispetto a quello di Udine, Di Francesco è livido in viso: «Ogni volta che prendiamo gol smettiamo di giocare. E’ la cosa che mi fa più rabbia. Mi girano talmente tanto che non potete immaginare. Siamo scesi in campo con tante assenze e nonostante questo abbiamo fatto cose interessanti. Ripeto, mi dispiace perché avevamo interpretato nel modo giusto la partita, anche andando nella metà campo avversaria a pressare alti. Peccato perché si paga l’inesperienza. Si dimentica che avevamo tanti giovani in campo: Zaniolo è un ‘99 e lo scorso anno giocava con la Primavera. Eppure avevamo dominato. Poi, al primo errore, ci fermiamo. Non è possibile». Come riporta Il Messaggero, Eusebio inoltre compila la lista degli infortunati: «Contro l’Inter non ci saranno Dzeko (flessore sinistro), El Shaarawy (flessore destro), De Rossi (ginocchio destro) e Lorenzo Pellegrini (flessore destro). La cosa brutta è che Edin mancherà per qualche tempo. Nelle prossime ore faremo delle valutazioni e inizieremo a porci delle domande visto che sono tutti infortuni simili».