depay-manchester-united

Il Corriere dello Sport (M.Evangelisti) – Hanno cominciato a scriverlo anche in Inghilterra. Chi se ne importa, direte voi. Beh, non è del tutto corretto perché le squadre inglesi tendono a tenere tutte le trattative di mercato sottocoperta finché non si manifesta un passo ufficiale. Qui sta la differenza. Secondo il quotidiano Sun, appunto una richiesta ufficiale starebbe avanzando la Roma per Memphis Depay, l’attaccante esterno olandese del Manchester United. Ha 22 anni e a quanto è dato sapere il club britannico, checché ne pensi Mourinho, intende tenerselo a lunga scadenza. A meno di non versare sull’unghia 30 milioni, cosa che alla Roma non passa per l’anticamera del cervello. Dunque la formula del prestito a gennaio, probabilmente per una stagione e mezzo, sarebbe l’unica praticabile. E anche quella più gradita a entrambe le società. Significa che l’affare, o l’affaruccio, è praticabile. Depay gioca poco, quasi mai, minutaggi alla Iturbe, ma questo non significa non sia valido. Validissimo sarebbe come sostituto di Momo Salah, il quale passerà l’inizio del nuovo anno alla Coppa d’Africa con l’Egitto. Né la Roma potrà arrangiarsi con Florenzi: oltre a essere infortunato e lontano dal rientro è anche un giocatore di pasta completamente diversa.

IN MEZZO – Alla Roma un’ala serve per le ragioni suddette, ma non come il pane. Occorre anche di più un centrocampista. Almeno. Diciamo che se si potranno suddividere le risorse in modo saggio e contare sulla cessione di un difensore (Antonio Rüdiger) a gennaio arriveranno due o tre giocatori. Sono diversi gli uomini che farebbero al caso di Luciano Spalletti: Obiang, Rincon, Jorginho, meglio di tutti Milan Badelj, che la Fiorentina sta cercando di trattenere nonostante le svariate offerte. Ma alla fine la scelta migliore nel rapporto qualità e prezzo potrebbe diventare Clément Grenier, 25enne centrale del Lione altre volte entrato e uscito dalla lista dei giallorossi. Con una differenza rispetto a tutti gli altri dell’elenco: quelli sono titolari e potenziali tali mentre il francese dovrebbe sedersi ad aspettare. Oppure rilanciarsi e stupire dopo un lungo infortunio.