Il Tornatora

Viterbo, sequestrata la cartella clinica dell’ultrà De Santis accoltellato

di Redazione

scontri_coppaitalia4

Ilmessaggero.it – La procura di Roma ha sequestrato la cartella clinica di Daniele De Santis, redatta dai medici dell’ ospedale Belcolle di Viterbo. È quanto si apprende da fonti giudiziarie. Si tratta dei documenti che attesterebbero la presenza sul corpo dell’ultrà romanista accusato dell’omicidio di Ciro Esposito, di quattro ferite riconducibili ad arma da taglio. Nelle altre strutture ospedaliere dove ‘Gastonè è stato in cura non furono refertate ferite da armi bianche. La prossima settimana i pm titolari del fascicolo sui fatti del 3 maggio scorso nomineranno un consulente che dovrà effettuare una perizia sulle cartelle cliniche di De Santis e una visita medico-legale dell’indagato.