Il Tornatora

Cereghini (Sindaco Pinzolo) a PR: “Difficilmente ospiteremo il ritiro della Roma. L’ufficialità arriverà dopo Pasqua”

di Redazione

Pagine Romaniste (Y.Oggiano) – Nel mondo della Roma c’è ancora un rebus, quello del ritiro estivo. Negli ultimi anni i giallorossi hanno usufruito delle strutture di Pinzolo per preparare la stagione, ma sembra che per quanto riguarda la prossima annata non sarà così. La squadra di Eusebio Di Francesco, infatti, potrebbe rimanere a Trigoria per svolgere la preparazione. Per avere delucidazioni la nostra redazione ha contattato Michele Cereghini, Sindaco di Pinzolo, che ha spiegato la situazione. Queste le sue parole a Pagine Romaniste:

La Roma non verrà a Pinzolo, è ufficiale?
Al 100% non ancora, ma ormai si sta delineando il fatto che la Roma ha deciso di restare a Trigoria, sembra, a noi non hanno confermato ufficialmente. A questo punto cerchiamo altre soluzioni perché siamo in questa situazione. Credo che l’ufficialità l’avremo la settimana dopo Pasqua, tra il 3 ed il 4, però credo che ormai stiamo andando in questa direzione, ma l’ufficialità non c’è ancora. Abbiamo capito che difficilmente si farà un altro anno con la Roma a Pinzolo.

Vi hanno spiegato dei motivi?
E’ una cosa condivisa. Loro non avevano le certezze su alcune cose come il periodo, i giocatori e quindi sostanzialmente non c’è stata una motivazione. Si è chiuso un po’ il ciclo de ritiri estivi. Credo di aver capito che andranno verso una tournée o andranno a fare il ritiro a Trigoria. La certezza non ce l’ho, tanto è vero che che la nostra deadline è il 3-4 aprile, i giorni dopo Pasqua.

C’è delusione?
E’ evidente che l’entusiasmo del tifo romano, del modo di vivere il territorio, ci mancherà sicuro. Ci eravamo affezionati al loro calore. In tre anni abbiamo avuto tre ritiri quindi un po’ di amarezza, rammarico, per non aver chiuso anche per l’estate prossima c’è, non c’è dubbio. L’avevamo detto anche in chiusura l’anno scorso, se non si riusciva a mettere in piedi un ritiro competitivo dal punto di vista del periodo, era difficile anche sostenerlo da parte nostra. Vedremo settimana prossima l’ufficialità della cosa e capiremo con la dirigenza quello che vorranno fare. Resta un buon rapporto, non abbiamo chiuso le opportunità per la Roma anche in prospettiva futura, capiremo in quale direzione vorranno andare, noi ci siamo. Non credo che costruiremo, per l’estate prossima, un percorso alternativo per una squadra di prima fascia, penso che se dovessimo trovare alternative lo faremo per mantenere la struttura dei campi ed oleato il meccanismo organizzativo, ma sicuramente non andremo a cercare squadre di prima fascia.