Il Tornatora

Capello: “Se la Roma perde Dzeko ne sentirà la mancanza. De Rossi deve capire che o appendi gli scarpini al chiodo o ti adatti”

di Redazione

Fabio Capello, storico allenatore della Roma dal 1999 al 2004 e tecnico del terzo scudetto, ha rilasciato stamane un’intervista al Corriere dello Sport. Ecco le sue parole:

Fabio, vorrei cominciare dalla Roma…
Una squadra in costruzione, se perde Dzeko ne sentirà la mancanza.

E intanto ha perso Manolas, ho incontrato De Laurentiis a Ischia appena chiuso l’affare, era soddisfattissimo…
E ti credo per la Roma una grande perdita, per il Napoli un affarone, con lui e Koulibaly una grande difesa per cercare grandi risultati.

L’aria che tira a Roma, Totti e De Rossi…
Io dico sempre, non solo per il calcio, che bisogna sempre capire i vari momenti della vita, quanto hai dato quanto hai avuto senza sopravvalutare. Perchè Maldini ha aspettato anni per tornare al Milan? Perchè Del Piero un bel giorno ha lasciato la Juve? Perchè Buffon ci ritorna dopo un anno con una carriera da dirigente davanti? De Rossi deve capire che o appendi gli scarpini al chiodo o ti adatti. Io ho smesso a 34 anni e poi ho iniziato subito a fare l’allenatore della squadra allievi.

De Rossi come Totti, romanticismo….
Il romanticismo non è realtà, è materia mediatica non sostanza.