Il Tornatora

Baldissoni: “Se ci sono opportunità di rinforzare la squadra le coglieremo. Nessuno ha chiesto Manolas, si discute per il rinnovo”

di Redazione

Mauro Baldissoni, direttore generale della Roma, è stato intervistato durante il pre partita di Udinese-Roma. Queste le sue parole:

BALDISSONI A MEDIASET

Che partita sarà?
Il campionato di Serie A è un campionato difficile, è un campionato caratterizzato da una grande competenza, soprattutto dal punto di vista tattico, ogni partita, soprattutto in trasferta, è molto difficile. L’Udinese è in un ottimo momento, non è soltanto l’ultima partita con l’Inter a dimostrarlo, sarà una partita difficile. Le assenze purtroppo fanno parte della sfera calcistica, in stagione abbiamo avuto tanti infortuni seri, si aggiungono un paio di squalifiche e la Coppa D’Africa adesso, ma dobbiamo stringere i denti, la squadra che va in campo è sempre una squadra degna di rappresentare la Roma e di cercare di vincere la partita.

Serve davvero un rinforzo sul mercato visto quello che ha detto Spalletti, in particolare su Musonda, e visto che avete una squadra competitiva anche con tutte queste assenze?
Serve se è un rinforzo ovviamente. Per rimanere in linea con questo concetto, espresso più volte dall’allenatore ma anche da noi. Se ci sono opportunità per rinforzare la squadra le coglieremo, come abbiamo sempre fatto in ogni sessione di mercato fino ad oggi. Deve essere qualcuno che si innesti nello spogliatoio, che abbia la possibilità di dar qualcosa in più, sapendo che lo spazio per essere titolari e protagonisti in una Roma così non è facile, soprattutto per chi si muove a gennaio. E’ un mercato particolare, ma cercheremo di far qualcosa se sarà utile a migliorare la squadra.

La cessione di Manolas?
E’ un giocatore sicuramente fortissimo, come tutti i giocatori forti sono spesso oggetto di attenzioni di altre società, per correttezza vi dico che nessuno ce l’ha chiesto, è un giocatore forte e non siamo contenti di liberarci di giocatori forti. Sapete bene che conta anche la volontà del giocatore, conta la situazione complessiva, con Manolas c’è una discussione per il rinnovo del contratto. Ci sono tanti interessi, che non sono solo quelli sportivi, ma anche economici, a volte rendono complicate le trattative. In questo momento non ci sono discorsi riguardanti Manolas.

I rinnovi di Totti e De Rossi?
Loro sono giocatori diversi dagli altri, lo possiamo dire, rappresentano la storia della Roma e rappresentano la Roma. Con loro il dialogo è più semplice. Soprattutto per Francesco dipenderà da come si sente lui, dipenderà da come va avanti la stagione, non abbiamo nessun appuntamento urgente in agenda. Con Daniele invece ci eravamo dati appuntamento più o meno in questa seconda parte della stagione, quindi ci vedremo presto.

Per chiudere con una battuta rassicuriamo Spalletti che non metterete soldi sotto al materasso?
Assolutamente no, il mister lo sa bene. Se andrete a guardare la semestrale che approveremo a fine febbraio vedrete che anche quest’anno la proprietà ha messo circa 80 milioni nella società per la gestione ordinaria. Non c’è niente sotto al materasso per il proprietario.