Baldissoni: “Abbiamo chiesto chiarimenti alla Questura riguardo i ritardi per accedere allo stadio dalla Curva Sud” – VIDEO

di Redazione

Mauro Baldissoni, direttore generale della Roma, è intervenuto ai microfoni di Roma TV. Le sue parole:

Perché in Curva Sud a inizio gara c’erano diversi spazi vuoti?
Ce lo siamo chiesti perché all’inizio della partita abbiamo visto evidenti buchi in un settore che solitamente è sempre pieno,anche perché è tutta venduta in abbonamento e ci siamo preoccupati per capire se fosse successo qualcosa, poi c’è stato detto che si sono formate lunghe code ai tornelli con difficoltà per questioni individuali molto approfondite che hanno portato al fatto che la curva si sia riempita quasi dopo un quarto d’ora dall’inizio. Questo credo sia piuttosto discutibile, perché noi cerchiamo sempre di allestire uno spettacolo che ha senso soltanto se è godibile dai tifosi, specialmente quelli più accesi che ci seguono sempre. Se c’è qualcuno che vuole rovinarlo con comportamenti non consoni, sappiamo che siamo stati sempre duri nello stigmatizzare questo tipo di eventualità. Se addirittura non si riesce a entrare in tempo per vedere la partita evidentemente c’è qualche problema organizzativo o di scelta che non abbiamo compreso. Abbiamo chiesto informazioni e chiarimenti alla questura, che avrebbe fatto una verifica siamo in attesa e in contatto con loro per capire cosa è successo. Tutti dobbiamo lavorare per normalizzare la fruizione di uno spettacolo come il calcio, se non c’è necessità non si deve andare oltre, anche nell’attività di contrasto. Se ci sono situazioni che meritano un contrasto siamo tutti pronti a supportarle, chi con violenza impedisce la serenità deve essere combattuto. Io vorrei che tutti i tifosi siano seduti per gioire per una partita che sta cominciando. Spero che avremo risposte e chiarimenti a breve dalle autorità.

Poi è stata una bella partita…
Nella fattispecie lo è stata, bella sopratutto perché vinta. Credo che la Roma sia ai livelli che ci si attendevano di nuovo, anche se a volte gli episodi prendono una diversa piega. Questo ci consente di essere più ottimisti per il prosieguo. Inoltre sono stati recuperati anche giocatori infortunati e che in un anno e mezzo avevano avuto poca possibilità di giocare come Karsdorp e Schick. Siamo molto felici di vedere come la squadra si sta esprimendo, speriamo di continuare così.