ANY GIVEN TUESDAY: RISORGE LO UNITED. IL PSG TENTA LA FUGA. TONFO DORTMUND. BARCA E REAL A VALANGA. CROLLANO SPALLETTI E MANCINI

di Redazione

zenit-spalletti_216034_ZENIT_SPALLETTI_061113

In questa rubrica settimanale Pagine Romaniste vi offre il riassunto di quanto accaduto nei quattro principali campionati europei nell’ultimo week-end più una piccola parentesi su quanto stanno combinando gli allenatori italiani nei più importanti tornei all’estero.

PREMIER LEAGUE: Si riscatta il Manchester United di Moyes che ferma la capolista Arsenal ad Old Trafford grazie al gol dell’ex Van Persie. Sale il Liverpool a -2 dai Gunners dopo la vittoria interna per 4-0 contro il Fulham grazie ad una doppietta di Suarez. Continua il sogno del Southampton, ora terzo a quota 22, che vince 4-1 in casa contro l’Hull City. Ancora un passo falso per il Chelsea di Mourinho, 2-2 interno col WBA, e per il City di Pellegrini, sconfitto 1-0 in casa del Sunderland. Crollo interno del Tottenham contro il Newcastle grazie al gol del solito Loic Remy mentre rallenta l’Everton che fa 0-0 in casa del Crystal Palace. Completano il turno la vittoria casalinga dell’Aston Villa sul Cardiff, in gol l’ex laziale Kozak, il successo del Norwich per 3-1 contro il West Ham e il pirotecnico pareggio 3-3 tra Swansea e Stoke City.

LIGUE 1: Tenta la prima vera fuga stagionale il PSG di un super Ibra, tripletta per lo svedese, che passeggia 3-1 sul Nizza e approfitta dei pareggi di Monaco, 1-1 con l’Evian, e Lille, 0-0 a Guingamp, volando a + 4 proprio su quest’ultimo. Sale il Nantes che espugna Bordeaux con un perentorio 3-0 e torna alla vittoria anche il Marsiglia che batte a fatica il Sochaux 2-1 grazie ad un rigore di Gignac all’83’. In zona Europa rimane anche la sorpresa Reims nonostante lo 0-0 a Lorient mentre ottiene la sua seconda vittoria consecutiva il Lione, reduce da un avvio di stagione da brividi, che passa 2-1 in casa del Saint Etienne. In coda torna a fare punti, dopo l’esonero di Ravanelli, l’Ajaccio che pareggia 1-1 a Tolosa. Stesso risultato tra Valenciennes e Montpellier. Conclude il tredicesimo turno la vittoria interna del Bastia per 1-0 sul Rennes.

LIGA: Vince la capolista Barcellona, che dilaga a Siviglia contro il Betis per 4-1, rallenta l’inseguitrice Atletico Madrid, soltanto 1-1 col Villarreal, che scivola a -3 dai blaugrana mentre esagera il Real Madrid di Ancelotti che vince 5-1 contro la Real Sociedad grazie ad una tripletta del solito Cristiano Ronaldo e si porta a tre punti dai cugini. Vince in rimonta contro il Levante l’Athletic Bilbao quinto e allunga sul Getafe, che pareggia 1-1 in casa con l’Elche, portandosi a +3. Torna alla vittoria il Siviglia, 3-1 a Barcellona contro l’Espanyol, mentre proprio non riesce a decollare il Valencia di Djukic che pareggia 2-2 in casa con il Valladolid e rimane al settimo posto. In coda, dopo due vittorie consecutive si ferma la striscia del Celta Vigo di Luis Enrique che cade in casa contro il Rayo Vallecano. Bene, invece, l’Almeria che espugna Pamplona battendo 1-0 l’Osasuna vincendo un importante scontro diretto e il Granada che sconfigge 3-1 il Malaga.

BUNDESLIGA: Allunga il Bayern di Pep Guardiola, che vince 3-0 in casa contro l’Augsburg e approfitta della caduta del Borussia Dortmund a Wolfsburg volando a + 4 sulle seconde. Il Bayer Leverkusen di Hyypia aggancia, infatti, i giallo-neri grazie alla vittoria per 5-3 sull’Amburgo. Prosegue la marcia del Borussia Moenchengladbach quarto che vince 3-1 contro il Norimberga e dello Schalke 04 che vince la sua seconda gara consecutiva, 3-1 al Werder Brema con doppietta di Boateng, attestandosi al sesto posto in solitaria. Vittoria esterna dell’Hertha Berlino con L’Hoffenheim per 3-2 con doppietta decisiva di Ramos così come fuori casa vince lo Stoccarda, 3-1 a Friburgo grazie a due gol di Timo Werner. Completano il dodicesimo turno la vittoria interna per 1-0 del Mainz sull’Eintracht e il pareggio a reti bianche tra Hannover e Braunschweig.

GLI ALLENATORI ITALIANI ALL’ESTERO: Dilaga Carlo Ancelotti con le sue ‘Merengues’ che rifilano una sonora cinquina alla Real Sociedad mostrando un gioco decisamente più scoppiettante rispetto alle ultime uscite. Mini crisi per il Monaco di Ranieri che, dopo la caduta a Lille della settimana scorsa, pareggia 1-1 con l’Evian in casa e scivola a -5 dalla capolista PSG. Torna a fare punti il Watford di Gianfranco Zola, 2-2 a Middlesbrough, che rimane attaccato alla zona playoff mantenendo la settima posizione in classifica. Crolla 4-2 in trasferta contro lo Spartak Mosca lo Zenit di Luciano Spalletti che mantiene comunque la testa della classifica a +3 sulla Lokomotiv Mosca sconfitta fuori casa dal Tomsk. Brutta sconfitta anche per Roberto Mancini nel big match del suo Galatasaray contro la capolista Fenerbahce. Finisce 2-0 per la prima della classe che allontana la squadra del ‘Mancio’ a -9 facendola scivolare in quinta posizione. Concludiamo con i complimenti a Marcello Lippi, vincitore della Champions League asiatica con il suo Guangzhou Evergrande dopo l’1-1 casalingo contro il FC Seoul di sabato e campione in virtù del pareggio per 2-2 nella gara di andata della finale.