Alberto De Rossi, tecnico della Roma Primavera, è stato intervistato da Roma TV ed ha parlato del match di Youth League contro l’Atletico Madrid. Queste le sue parole:

Stiamo parlando dell’ultima positiva innovazione che ci hanno concesso i dirigenti della uefa, la Youth League è una manifestazione importantissima, molto funzionale alla crescita dei ragazzi e molto emozionante, ci teniamo molto. Abbiamo sempre partecipato e l’abbiamo fatto bene. Siamo stati anche sopra le righe a volte, come il primo anno quando arrivammo addirittura alla semifinale. Siamo molto concentrati, conosciamo poco i nostri avversari, sappiamo che andiamo incontro ad una partita molto difficile e molto complicata“.

L’Atletico è sempre stato presente in Youth League… E anche la Roma, uno scontro tra due squadre aperte?
Assolutamente, lo dicevo ieri ai ragazzi, quando abbiamo lasciato il campionato dopo aver fatto una disamina molto approfondita della partita di Verona, un match molto positivo, per larghi tratti siamo stati in campo con la squadra, siamo stati protagonisti e oltre ai 3 punti mi è piaciuto l’atteggiamento e la compattezza, a parte i dieci minuti iniziali del secondo tempo, ma per il resto la squadra è stata protagonista. Noi incontriamo l’Atletico Madrid, ma l’Atletico Madrid incontra noi.

Tre gare in una settimana, stai pensando a qualche cambio?
Si, li faremo. Merito dei ragazzi perché c’è equilibrio dentro alla squadra, di qualità, di caratteristiche, di approccio, d’attenzione… è fondamentale. Se ci fosse tanto squilibrio dovremmo fare altre scelte perché è vero che vogliamo far giocare più ragazzi possibile, ma vogliamo anche che la squadra sia molto competitiva. Quest’anno il gruppo ci permette di cambiare e di proporre, pur con 4-5 cambi, una squadra competitiva. Perciò lo faremo mercoledì e poi sabato con il Sassuolo che non sarà facile visto l’ultimo risultato.

LINK AL VIDEO