Adesso arriva la firma del capitano. E giovedì in Europa torna Smalling

Corriere dello Sport (G. D’Ubaldo) – Si apre oggi la settimana che dovrebbe portare al rinnovo del contratto di Lorenzo Pellegrini. Tra domani e mercoledì dovrebbe essere fissato il nuovo incontro tra Tiago Pinto e i suoi agenti e a questo punto è importante che ci sia anche Lorenzo, per chiudere una trattativa complessa, che si trascina da quasi un anno.

Tiago Pinto dovrà dare una risposta ai procuratori del capitano, che hanno fatto una richiesta per un rinnovo fino al 2026 con un ingaggio che arriva intorno ai quattro milioni l’anno compresi i bonus. Dopo l’uscita di Mourinho, che per la seconda volta pubblicamente ha sollecitato il rinnovo, chiamando in causa il procuratore, la firma non può slittare ancora.

A questo punto non si può più aspettare, perché il contratto di Lorenzo scade al termine della stagione appena cominciata. Sulla volontà comune di proseguire non ci sono dubbi, si tratta di trovare l’accordo sulla parte economica, sulla quale c’è ancora distanza.

Ieri Smalling è andato in panchina. Durante la settimana ha ripreso ad allenarsi con i compagni, ha smaltito la lesione muscolare che lo aveva fermato alla vigilia dei primi impegni ufficiali. Lo staff tecnico aveva sperato di poterlo mandare in campo ieri, ma oggi il giocatore sarà sottoposto a una ecografia che dovrebbe fugare tutti i dubbi e il ritorno in campo è fissato per giovedì nella partita di Conference League contro il Cska Sofia.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti