Totti: “Ciao Sceriffo, scusa per gli abbracci mancati”

Il Messaggero (U.Trani) –Ciao papà… anzi… ciao Sceriffo. Fai buon viaggio. Tuo Francesco“. Il capitano, dopo averlo accompagnato al cimitero, affida ad Instagram il suo saluto al padre che lunedì si è arreso al Coronavirus, fatale anche per la serie di patologie che anno reso vulnerabile Enzo Totti. Francesco non ha potuto vederlo allo Spallanzani, è il suo enorme e doloroso rimpianto. Giubbotto nero e sguardo rivolto verso il basso ha chiesto ai fotografi di non seguirlo. Sono le uniche parole quando lascia la chiesa Beata Vergina del Carmelo. La partecipazione è ovviamente ridotta ai minimi termini, i familiari e qualche amico. Poco più di trenta persone e le corone giallorosse, compresa quella del Gruppo Roma della Curva Sud. Assente mamma Fiorella anch’essa positiva al COVID, ma ha seguito la cerimonia in streaming: “Mi ha amata teneramente per tutta la vita“. “Vorrei poter sentire ancora la tua voce, mi mancano le risate che ci facevamo, mi manca il tuo sorriso, i tuoi occhi“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A