Il Tornatora

Stadio: la Roma preme. Il Comune non ha fretta, ma rassicura

di Redazione

Il pallino tocca di nuovo a Virginia Raggi. La sindaca di Roma ha lasciato il Qatar e stamattina dovrà ributtarsi nella mischia “dell’attuale posizione politico-istituzionale”. Pallotta intanto si è detto fiducioso: “Confido nell’apertura in tre anni o giù di lì, sperando che i politici non mandino tutto all’aria”. In qualche modo ha cominciato a rispondere Enrico Stefàno, vicepresidente vicario dell’aula Giulio Cesare, che oggi si insidierà al posto di De Vito: “I tempi sono quelli che abbiamo definito precedentemente. Su tutti gli atti ci sarà un ulteriore approfondimento giuridico per fugare qualsiasi dubbio”. La volontà è arrivare al voto a maggio e non in estate. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.