Sarri: “Il gol preso a Roma all’89’ ha un po’ pesato. Per il secondo posto siamo noi i padroni del nostro destino”

di Redazione

roma-napoli-sarri-

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla Roma e la lotta al secondo posto dopo la vittoria per 2-1 contro l’Atalanta.

SARRI IN CONFERENZA STAMPA

La Roma giocherà prima, a Torino si andrà per un solo risultato?
Sì, ma anche loro dovranno andare a Milano a cercare il risultato. Loro però stanno facendo un cammino eccezionale, da 4 gare segnano nel finale. Per capirci noi nel girone di ritorno abbiamo fatto gli stessi punti dell’andata che abbiamo chiuso da primi, invece ora ci stanno mangiando punti. Abbiamo un solo vantaggio: dipende da noi, ma non è poco”.

SARRI A SKY SPORT

Gonzalo domenica a Roma si è trovato due volte uno contro uno contro il portiere che ha fatto una parata miracolosa ed un’altra con un pizzico di fortuna, per noi Gonzalo è un valore aggiunto ma la squadra lo ha messo spesso nelle condizioni di fare bene. Il gol preso a Roma all’89’ ha un po’ pesato”.

Quanto siete preparati a giocarvi questo secondo posto? Sembrava in cassaforte…
 “Non era in cassaforte con lo scontro diretto a Roma, noi stiamo studiando per diventare una grande squadra, sappiamo che è difficile. Dal punto di vista tattico e della qualità del gioco ci siamo, dobbiamo crescere ancora sotto il punto di vista del controllo delle energie tecniche e nervose. Abbiamo tanti ragazzi che sono ala prima esperienza cosi dura e lunga”.

Torino?
“Noi non pensavamo alle tre partite, pensavamo a questa e tutte hanno la stessa importanza. Quella contro il Torino è una partita difficilissima, ma è tutto nelle nostre mani. Sappiamo di aver di fronte un avversario che sta facendo cose straordinarie, l’unica cosa che abbiamo è che tutto dipende da noi”.

SARRI A RADIO KISS KISS

“L’unico aspetto positivo di questa sfida con la Roma è che noi siamo padroni del nostro destino. Stiamo facendo lo stesso cammino del girone d’andata eppure i giallorossi sono stati capaci di rosicchiarci dei punti ottenendo grandi risultati. Le partite contro Juventus e Roma ci insegnano che dobbiamo migliorare soprattutto nella mentalità perché dal punto di vista tattico e del gioco espresso non siamo mai stati inferiori a nessuna squadra”.